News

I Big Data possono davvero rivoluzionare le strategie di comunicazione?
31.05.2019

I Big Data possono davvero rivoluzionare le strategie di comunicazione?

Sono dappertutto e stanno influenzando il nostro mondo in molti modi. Sono i Big Data, e il dibattito sul loro impiego è di strettissima attualità e si presta a riflessioni ampie. Ma cosa sono realmente? Qual è il loro valore? E quali opportunità possono rappresentare per le imprese?

Per comprendere le potenzialità della grande mole di dati generati online dagli utenti e scoprire quanto essi costituiscano oggi l’essenza e il fondamento delle strategie di comunicazione digital, Clab Comunicazione, ha organizzato un evento dal titolo “Big Data, Big Ideas, Big Results”, che si è svolto martedì 28 maggio alle ore 18:30 a Villa Alessandri, Dossobuono (VR).

Per approfondire il tema in dettaglio, l’agenzia ha invitato a Verona uno dei massimi esperti del settore: Giuseppe Tipaldo, Professore di Analisi dei Media e Big Data dell’Università di Torino e fondatore di Quaerys, azienda specializzata in Business Intelligence & Analytics. Introdotto dalla presentazione di Gianluca Adami, l’intervento di Tipaldo ha messo in luce cosa significhino davvero i Big Data e quali opportunità offrano per ideare o modificare le strategie di business. A supporto, sono state analizzate alcune case history d’interesse, che hanno dimostrato come diverse realtà aziendali abbiano tratto idee, soluzioni creative e risultati grazie ai Big Data riuscendo a comprendere e soddisfare al meglio le esigenze dei clienti e del proprio pubblico.

Nel dibattito seguito all’intervento, sono intervenuti Federico Brunetti, Direttore del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona, Mauro Visintainer, Consulente Aziendale e Business Coach e Giulia Micheletto, Social Media Strategist di Clab Comunicazione, con la moderazione di Simonetta Chesini e Patrizia Adami.

Il prof. Brunetti ha messo in luce come i dati, tratti dall’ascolto del target di riferimento, siano uno degli elementi per sviluppare strategie efficaci; mentre Mauro Visintainer, dalla sua decennale esperienza nel marketing aziendale, ha testimoniato quanto i Big Data possano rappresentare una rivoluzione nell’ottica della gestione del business e come sia necessario, anche da parte di manager e dirigenti, compiere un salto di innovazione, per cogliere l’enorme opportunità offerta da questi nuovi elementi. Giulia Micheletto, dal lato social media, ha approfondito alcuni spunti emersi dall’intervento del prof. Tipaldo, spiegando inoltre quanto si possa parlare al presente, e non al futuro, in relazione ai Big Data.

Emerge dall’incontro che per le aziende è ormai necessario capire e decidere cosa è importante ascoltare e analizzare per convertire tale risorsa in valore e obiettivi. Ed è qui che entrano in gioco le figure professionali in grado di governare e indirizzare le strategie multicanale in ottica predittiva, a partire dalla lettura, dall’elaborazione e dall’interpretazione dei dati. Un sapiente mix di competenze che certo non si improvvisano e che oggi rappresentano un valore aggiunto molto importante per raggiungere risultati efficaci nel proprio business.

Torna alle

News

Associati a

confindustria2018
unicom

Partner

cueim